A Ermes


Ermes, io lungamente ti ho invocato.

In me è solitudine: tu aiutami,

despota, chè morte da sè non viene,

nulla m’allieta tanto che consoli.

Io voglio morire:

voglio vedere la riva d’Acheronte

fiorita di loto fresca di rugiada.

(Saffo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.