Autogrill


La ragazza dietro al banco mescolava birra chiara e Seven-up, e il sorriso da fossette e denti era da pubblicità, come i visi alle pareti di quel piccolo autogrill, mentre i sogni miei segreti li rombavano via i TIR… Bella, d’ una sua bellezza acerba, bionda senza averne l’ aria, quasi triste, come i fiori…