L’eleganza del riccio


Mi rinchiudevo in me stessa come un riccio e allungavo gli aculei per non farmi avvicinare e per non parlare con nessuno quando soffrivo in silenzio per la sindrome di Calimero. Temevo di dover liberare le parole cucite in bocca e tradire così i sentimenti che nascondevo dentro, continuando a tormentarmi per la mancanza di…