Ombra

Quanto poco sai di me, ombra?

Ti illudi di conoscermi perché disegni la mia sagoma scura sul terreno e sui muri, assorbi la mia luce, cancelli i dettagli e intrecci i miei bordi agli altri, alterando i confini.

Non vedi il mio ombelico che gioca tra gli abiti, si copre e si scopre mentre tu ti muovi scomposta come una macchia, seguendo lenta le mie strane danze.

Ti assottigli e ti allarghi, sparisci e ritorni ma non mi possiedi e riproduci di me solo i contorni, ti manca il volume denso di quel che sono io, non puoi spremerti, non c’è succo da raccogliere, non sei frutto né fiore, solo velo pesante che resta a terra e con il sole rinasce.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...