Vele rosse e calma piatta


Eccomi, sono una barca dalle belle vele rosse, come la passione, che passa il proprio tempo sul mare della tranquillità, spesso con la prua rivolta nelle direzione opposta alle altre che mi affiancano oppure mi travolgono o interrompono il mio navigare calmo.

Non ho una rotta tracciata o se la disegno è per modificarla poco dopo non trovando nessuna risposta certa, nessun segno. Se devo dire da dove sono partita e dove mi trovo, non posso. Mi sono certamente persa e quasi certamente sono tornata sulle stesse acque più e più volte senza accorgermene.

Ora non c’è vento e nessun anelito alza le mie vele. Sono ferma senza riconoscere la destinazione attuale. Ma all’orizzonte intravedo una nuova minaccia. C’è tempesta e mi raggiungerà presto, quando non saprei dirlo. Mi travolgerà perché non ho imparato a reggermi in equilibrio e quando passerà io sarò più spaventata di prima e avrò bisogno di tempo per capire dove voltare il timone, se partire piano o a vele spiegate.

Diario di bordo di un lunedì mattina che si avvicina alle feste che tutti attendono con trepidazione e solo io non so gustarmi. Mi accontento di guardare le luci sperando di trovarle un giorno festose e miracolose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.