Statica rabbia repressa

Mi sento statica. Ferma ad aspettare un evento, un cambiamento sconcertante che spero tardi ancora ma di cui ho bisogno per spostarmi dalla mia apatia. Mi sembra di regredire a qualcosa di materiale e superficiale, ad un alfabeto cuneiforme, ad un linguaggio basico e monotono, roba che Platone rinchiuderebbe in una caverna, non sono degna…