Pianoforte


Passo da un’emozione ad un’altra come fossero parole di una filastrocca.

Si legano bene tra loro, saltano, giocano e si rincorrono ed io non so fermarle.

Mi sembra di essere uno yo-yo, tra vibrazioni alte e basse che scendono e mi stancano e salgono fino a caricarmi come una molla impazzita e una batteria potente.

Ho fatto il pieno al mio motore di tutte queste emozioni. Quelle negative mi hanno lasciato a secco e senza accorgermi mi sono ricaricata di quelle positive e ora non dormirei mai per regalare bellezza a tutti quelli che incontro.

Se non passo dal bianco e nero, come tasti di un pianoforte, non riesco poi a colorarmi di tutti i colori dell’arcobaleno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.