Sabrina

Se potessi parlarvi della Sabry, vi racconterei di quando vostra madre frequentava la terza superiore e nel banco a fianco c’era quella ragazza particolare: occhi vivaci, sorriso contagioso, capelli corti rosso tiziano. Sotto la scuola, l’aspettava il Bravo che guidava impavida.Alla fine dell’anno lei era ancora lì, e c’era la prima volta al Colosseo, la…