Appunti di viaggio

Emrin Sokolovic è un poeta che vive nei Balcani, nato in una terra che oggi non esiste, cittadino del mondo perché casa sua non gli appartiene ma gli è imposta. È a Pesaro con Paolo Maria Rocco ed io sono qui ad ascoltare il suo messaggio, in una lingua sconosciuta che mi suona dolce nonostante…

Maleficio

Silvano aveva i polmoni infuocati dalla malattia. Non trovava nessuna cura che gli alleviasse il dolore e per ogni piccola esigenza doveva affidarsi alla sua famiglia. La moglie se ne era andata un mattino di maggio mentre stendeva le lenzuola in giardino. L’aveva trovata un’ora dopo quando entrando in cucina si era accorto che il…

Brividi nel mio universo

Apro le voragini del mio universo per lasciarti entrare e condurmi su dimensioni nuove e spazi lontani. Lo sconosciuto ti è complice e vasto è il desiderio di guardare l’inquietudine che affiora in me quando osi  e ti manifesti. Sento sulla tua pelle i brividi dell’intensità e si accendono i tuoi occhi che rincorrono frettolosi…

Ombra

Quanto poco sai di me, ombra? Ti illudi di conoscermi perché disegni la mia sagoma scura sul terreno e sui muri, assorbi la mia luce, cancelli i dettagli e intrecci i miei bordi agli altri, alterando i confini. Non vedi il mio ombelico che gioca tra gli abiti, si copre e si scopre mentre tu…

Alla ricerca di un’identità

I mulini a vento non rappresentano solo una battaglia vana, del tempo sprecato a rincorrere un’utopia, un sogno irrealizzabile, sono il concetto del tempo che non si ferma mai e perennemente chiede lo sforzo continuo di proseguire nel suo girare, incessante, senza sosta, freddo di fronte ai cambiamenti, come distaccato e imperturbato, imperturbabile. Non ha…

Tracce di sole

Tracce del giorno che nasce disegnano una trama regolare tra le piastrelle beige della soffitta, la luce colora le pareti bianche di arancio vivo e illumina spazi ceduti all’oscurità per tutta la notte. I giochi del sole che si appropria del mondo per donare energia e speranza, mi accolgono al mio ingresso, ancora sonnolente e…

Buon pensiero del mattino

Alle quattro del mattino, d’estate, il sonno d’amore dura ancora sotto i boschetti, l’alba svapora l’odore della sera festeggiata. Ora laggiù nell’immenso cantiere, verso il sole delle Esperidi, i carpentieri in maniche di camicia si agitano già. Nel loro deserto di muschio, tranquilli, preparano le sale preziose dove la ricchezza della città riderà sotto falsi…

Sbuffo perché mi annoio

Cade una foglia mentre aspetto che ti svegli, la osservo veleggiare libera guidata dal vento, non ha aspettative né desideri assoluti, forse cadrà sull’erba sotto il fico, oppure sul pavimento insieme alle altre, non le importa perché è un tutt’uno con la natura circostante. La scopa si muove decisa al suo ritmo scandito e senza…

Se io fossi…

S’i fosse fuoco, arderei ‘l mondo; s’i fosse vento, lo tempestarei; s’i fosse acqua, i’ l’annegherei; s’i fosse Dio, mandereil’ en profondo; s’i fosse papa, allor serei giocondo, ché tutti cristiani imbrigarei; s’i fosse ‘mperator, ben lo farei;a tutti tagliarei lo capo a tondo. S’i fosse morte, andarei a mi’ padre; s’i fosse vita, non…

Quando sarai vecchia

Quando sarai vecchia e grigia e di sonno onusta, e sonnecchierai vicino al fuoco, prendi questo libro e lenta leggi, e sogna il dolce sguardo che avevano un tempo i tuoi occhi, e la loro ombra profonda. In molti amarono i tuoi attimi di felice grazia e amarono la tua bellezza con amore falso o…