William Faulkner


io credo che l’uomo non si limiterà a sopportare: egli prevarrà. Lui è immortale, non perché unico tra le creature ha voce inesauribile: ma perché ha un’anima, uno spirito capace di compassione, di sacrificio e di perseveranza. Discorso di accettazione del premio Nobel. Stoccolma, 10 dicembre 1950

Morte e Rinascita


In caso di pericolo, l’oloturia si divide in due: dà un sé in pasto al mondo, e con l’altro fugge. Si scinde in un colpo in rovina e salvezza, in ammenda e premio, in ciò che è stato e ciò che sarà. Nel mezzo del suo corpo si apre un abisso con due sponde subito…

John Nash


John Forbes Nash Jr. (Bluefield, 13 giugno 1928) è un matematico ed economista statunitense. Tra i matematici più brillanti e originali del Novecento, Nash ha rivoluzionato l’economia con i suoi studi di matematica applicata alla “Teoria dei giochi”, vincendo il premio Nobel per l’economia nel 1994. Nash è anche un geniale e raffinato matematico puro….

Norberto Bobbio


« Il compito degli uomini di cultura è più che mai oggi quello di seminare dei dubbi, non già di raccogliere certezze. » (Norberto Bobbio, Politica e cultura, Einaudi, Torino 1955, p. 15.) (Norberto Bobbio) Norberto Bobbio (Torino, 18 ottobre 1909 – Torino, 9 gennaio 2004) è stato un filosofo, storico, politologo e senatore a…

Christa Wolf


Gli uomini e le donne sono la loro storia. E si sa che l’imprinting che si riceve nell’infanzia e nell’adolescenza è quello che poi segna tutta la vita. La scrittrice Christa Wolf, morta ieri a Berlino, era nata nel ’29 nell’estrema Germania orientale – che oggi è Polonia – dove da ragazza sperimentò un doppio tragico…